Accoppiamento cani: cosa c’è da sapere?

Accoppiamento cani: cosa c'è da sapere?

Quanti di noi sono indecisi se accogliere un cane maschio o femmina ? Bisogna tener conto di diversi fattori, i maschi sono in generale più dominanti rispetto alle femmine che di natura sono più dolci, nel caso della femmina c’è da tenere in considerazione il fattore “gravidanza” . fondamentale conoscere le fasi dell’accoppiamento del vostro cane.

Nelle femmine bisogna attendere che raggiunga la maturità sessuale, che può variare da taglia o razza del cane, i cani di taglia piccola come il chihuahua, carlino, bassotto ecc tendono ad essere fertili prima. In media raggiungono la maturità sessuale tra il sesto ed il ventesimo mese d’età. Negli ultimi anni molti proprietari di cani stanno scegliendo la strada della sterilizzazione, il momento consigliabile per sterilizzare i cani è tra il sesto e l’ottavo mese di vita, per evitare gravidanze non desiderate. Si consiglia, nel caso si decidesse di farla accoppiare di attendere almeno il primo anno, in modo da aspettare il pieno sviluppo fisico del vostro amico a quattro zampe, in modo che riesca a superare senza problemi la gravidanza.

Come riconoscere il cane in calore?

La femmina manifesterà dei comportamenti che ci aiutano a capire lo stato, generalmente i veterinari dividono in due fasi il calore delle femmine: proestro ed estro. Nella prima fase la femmina appare nervosa è inizierà ad urinare con più frequenza, anche con perdite di sangue. Questa fase si può riconoscere anche dagli organi genitali gonfi. Nella seconda fase, che dura dai 8-10 giorni sono i giorni in cui la femmina è fertile.

La femmina non ha una meno pausa, quindi è possibile che rimanga gravida anche in età  avanzata, si consiglia sempre il buon senso, ovvero in fase di avanzamento età è sconsigliabile fare accoppiare i cani, in quanto una gravidanza stressa molto la femmina.

Il cane maschio, quando è sessualmente attivo fiuta nell’aria la presenza di femmine in calore ed è molto agitato, sbava, ulula, bisogna prestare attenzione perché è il periodo che i cani tendono a scappare di casa per inseguire le femmine. Anche in loro presenza tira il guinzaglio nella loro direzione.

Ci sono diverse regole “non scritte”, che consigliano gli esperti allevatori quale: Se l’accoppiamento è programmato è consigliabile farlo avvenire nel territorio del maschio, per farlo sentire più a suo agio, nel suo territorio. Durante il corteggiamento il maschio scodinzola attorno alla femmina e la annusa, quando il maschio poggia la testa sulla schiena delle femmina inizia l’accoppiamento

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *