Misuriamo la qualità dell'acqua dei nostri pesci

I nostri pesci vivono nell'acqua e vivono d'acqua. La qualità dell'acqua è la cosa che, più di ogni altra, determina la salute dei nostri pesci. Sono inutili faretti, riscaldamenti, filtri e ornamenti se l'acqua non ha il giusto grado di acidità e durezza. Esistono ormai strumenti eccezionali per correggere i valori dell'acqua, ma sono perfettamente inutili se, prima, non facciamo un'analisi accurata e affidabile dei suoi valori. Dbbiamo conoscerne il livello di acidità dell'acqua, la durezza temporanea e la durezza permanente: una volta determinata la sua qualità sarà facile decidere quale strada intraprendere. Purtroppo i pesci non hanno la parola, quindi non ti avviseranno se stanno bevendo veleno.

Mostra: 

I parametri principali che ci indicano la qualità dell'acqua sono:

il PH che ci indica l'acidità

È uno degli aspetti più importanti, anzi, forse il più importante dopo la salinità. Il PH neutro, che indica un'acidità corretta, è il 7. Valori minori indicano un'acqua sempre più acida, valori minori indicano un'acqua sempre più basica. È possibile correggere il valore del PH dell'acqua utilizzando diversi strumenti, quali gli allofoni che diminuiscono il PH e alzano l'acidità, i carbonati o i sali che alzano il PH o l'immissione d'acqua d'osmosi che mantiene il livello corretto. Esistono anche altri strumenti per regolare l'acidità dell'acqua, come l'anidride carbonica che ne abbassa il PH.

il KH che indica la durezza carbonica temporanea

Serve a gestire gli sbalzi di acidità, dovuti normalmente ai nitrati. A condizionare maggiormente il livello KH delle nostre acqua sono i rifiuti organici e le piante del nostro acquario. I dati non sono sempre semplicissimi da interpretare, a volte può essere utile chiedere il consiglio di un esperto. Eventualmente potete anche contattare il nostro servizio tecnico tramite email o al numero di telefono indicato sopra la pagina.

Il GH che indica la durezza totale dell'acqua.

Sembra strano, ma è importante saper distinguere la durezza temporanea dalla durezza totale, poiché le due cose necessitano d'interventi differenti da parte dal gestore dell'acquario. In questo caso dovete cercare la fonte dell'eccessiva durezza dell'acqua nella presenza di sassi o altro all'interno dell'acquario o dalla durezza dell'acqua alla fonte. Quindi, se usate l'acqua del rubinetto, non sarebbe una brutta idea di fare un test della durezza. Tenete in considerazione che ogni acquedotto ha valori differenti, anche di parecchio!

Cosa fare se i valori non coincidono.

Attenzione a quando intervenite perché potreste fare più male che bene ai vostri animali. Se, utilizzando i nostri test, vedete che l'acqua ha dei valori sbagliati, intervenite immediatamente, ma non fate le cose "fai da te" se non sei un esperto.Chiedi ad un amico esperto, ad un veterinario o contattaci, sapremo certamente consigliarti. Nel nostro negozio online troverai i migliori prodotti al miglior prezzo. Provare per credere.

    0 Prodotti

 
Recensioni
PET-BLOG

PET-BLOG

Dai una zampa !
Raccolta Punti