Filtri a letto fluido

I filtri a letto fluidi furono creati negli ani '20 come meccanismo di combustioni per carbone e biomasse in genere. Successivamente viene modificato per il trattamento delle acque reflue e solo dopo un cinquantennio ne arriva l'utilizzo in acquariologia.

Filtri a letto fluido | Funzionamento

Il filtro è caratterizzato da un cilindro verticale, e due spugne poste all'estremità del cilindro. Viene riempito con sabbia, di granulometria inferiore ai 0.4mm, e viene quindi riempito di acqua proveniente dall'acquario. L'ingresso avviene dal basso, passa per la prima spugna, mette in sopspensione la sabbia, che sembra sobbollire, passa per la spugna superiore e ritorna in vasca. 

Vantaggi 

I vantaggi del filtro a letto fluido sono:

  • Grande superfice a disposizione dei batteri, mediamente infatti le colonie sono 80 volte superiore rispetto ad un filtro statico e 20 volte rispetto ad un percolato.
  • Pochissimo ingombro, in soli 2 litri abbiamo l'attività batterica di un filtro statico da 80l
Non ci sono prodotti disponibili in questa categoria.

    0 Prodotti

 
Recensioni
PET-BLOG

PET-BLOG

Dai una zampa !
Raccolta Punti