Fertilizzanti e cesto per la cura delle piante da laghetto

Chi si accinge per la prima volta a curare un laghetto scopre, con sommo disappunto, che la parte più difficile è quella relativa alla flora. È molto più facile far vivere un carpa o un pesce rosso che far crescere delle belle piante sullo stesso. La corretta procedura, anche quando si avvia un acquario, comincia dalle piante. Una volta riusciti a impiantarle, allora si passa ai pesci, sempre se ci siete riusciti. Se doveste fallire vi ritrovereste con un laghetto pieno di erbacce e poco adatto alla vita dei vostri animali. Per poter far prosperare le migliori piante nel vostro giardino avrete cesrtamente bisogno di cesti appositamente realizzati per stare dentro ad acquari e laghetti, fertilizzanti che però non favoriscano la crescita di alghe e, naturalmente, delle piante.

Mostra: 

La cura delle piante per evitare la formazione di alghe.

Che voi abbiate creato il vostro laghetto per farci nuotare i pesci rossi, le carpe koi o le tartarughe, la prima cosa che noteranno i vostri ospiti saranno la pulizia dell'acqua e le piante. Le piante da laghetto hanno molto bisgno di cura. Hanno inoltre un doppio scopo: per primo lo abbelliscono e in secondo luogo evitano il prolificare di alcuni infestanti, ad esempio le alghe. Alcuni animali usano poi le piante per fare il loro nido o solo per sfruttarne l'ombra.

Curate da subito le vostre piante.

Chi ha un laghetto già lo sa, ma per tutti gli altri ripeto: coltivare le piante da laghetto è più difficile che allevare gli stessi pesci, quindi non trascurare quest'aspetto. Come faccio sempre in questi casi, se doveste aver bisogno di aiuto o di consigli, vi invito a mettervi in contatto col nostro servizio clienti che è rinomato, oltre che per la competenza, per la cortesia e simpatia.

    0 Prodotti

 
Recensioni
PET-BLOG

PET-BLOG

Dai una zampa !
Raccolta Punti