Alimentazione specifica per gatti anziani

Il gatto anziano necessita di un'alimentazione specifica, differente rispetto a quella di un gatto giovane. Infatti, come tutti noi sappiamo, arriivato ad una certa età il gatto gioca sempre meno e passa gran parte della giornata stravaccato. Questo significa una sensibile riduzione di massa muscolare che viene rimpiazzata dal grasso. Subentrano poi problemi di saluta, in particolare difficoltà di digestione e insufficienza renale. Non ci potete fare miracoli, nemmeno per noi esiste l'acqua dell'eterna giovinezza, ma possiamo cercare di rallentare questo processo con cibo e crocchette adatti.

Mostra: 

A quanti anni un gatto diventa anziano?

Fatevene una ragione, il gatto, come qualunque altro animale, è destinato ad invecchiare. A quale età un gatto diventa anziano? Esattamente come per le persone non esiste una data specifica. Guardate le persone, Piero Angela a quasi 90 anni è ancora un ragazzino con la voglia di scoprire il mondo, altri sono già vecchi a trent'anni. Comunque, visto che "ufficialmente" la terza età comincia a 70 anni, allo stesso modo potremmo definire un gatto anziano a 9 anni. In ogni caso, un gatto è anziano quando tende a non giocare più e a passare la maggior parte della giornata stravaccato. Ho detto anziano, non adulto, per i gatti adulti l'alimentazione deve essere differente.

I nutrienti di un alimento per gatti anziani

Un cibo per gatti anziani deve avere dei nutrienti differenti rispetto a quello di un gattino. Vediamo come devono essere distribuiti.

Proteine

Come accennato sopra, il gatto anziano, tende a perdere massa muscolare. Se il cibo per gatti in genere deve essere ricco di proteine, quello del gatto anziano lo deve essere molto di più. Non basta, le crocchette non devono avere proteine qualunque, questo perché l'intestino del gatto anziano fa più fatica ad assimilarle. Le migliori sono le proteine dell'uovo, quindi latticini, carne, pesce, soia e legumi., Non pensiate che le proteine siano tutte uguali. Ad esempio le proteine delle ossa sono economiche, ma perfettamente inutili. Per questo vendiamo solo crocchette di qualità.

Grassi e carboidrati

Le crocchette devono avere pochissimi grassi e carboidrati in misura moderata. Il gatto tenderà ad ingrassare di suo come conseguenza della scarsa attività fisica. Tutta l'energia non consumata verrà assimilata come grasso dal nostro animale e, come conseguenza, si muoverà ancora meno. Tutto questo darà origine ad un brutto circolo vizioso. Nemmeno i grassi sono tutti uguali, sarebbe meglio avere un cibo con grasso di pesce, ricco di omega 3.

Fibre

Come già accennato, il gatto ha difficoltà intestinali quando diventa anziano, quindi sarebbe utile se le crocchette avessero almeno il 5% di fibre.

Sali minerali

Qui il discorso si fa veramente complesso e non è possibile riassumerlo in un post. L'importante è affidarsi a prodotti di marche affidabili, che hanno affidato la scelta degli ingredienti a personale esperto ed hanno condotto un congruo numero di test per accertarne la funzionalità

Il miglior ingrediente è il nostro amore per il gatto

E poi resta l'ultimo, ma più importante, ingrediente: l'amore per il nostro gatto. Coccolatelo, fatelo muovere, fatelo giocare e vedrete che tenderà a mantenersi più giovane. In ogni caso rassegnatevi: non potete evitare l'invecchiamento del vostro animale, anche se lo alimentate nel miglior modo possibile e, soprattutto, il processo è irreversibile: nemmeno acquistando le migliori crocchette del mondo vedrete il vostro gatto ringiovanire.

    0 Prodotti

 
Recensioni
PET-BLOG

PET-BLOG

Dai una zampa !
Raccolta Punti